POLITICA INTEGRATA

VISION:
Creiamo valore in una filiera più equa e sostenibile, nel massimo rispetto delle Persone e del Pianeta.

MISSION:
In qualità di Società Benefit Cielo e Terra persegue finalità di beneficio comune e opera in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse, pertanto:

  • riconosciamo il valore della trasparenza, elaborando report che permettono di monitorare indicatori non finanziari, garantendone l’accesso a tutti i portatori di interessi.
  • ci impegniamo ad attuare un’evoluzione progressiva del nostro modello di business e operativo verso un’economia a zero emissioni di gas climalteranti.
  • ci impegniamo a garantire una giusta remunerazione e a promuovere, attraverso la formazione, lo sviluppo professionale in un ambiente lavorativo che tuteli il benessere fisico e psicologico dei lavoratori. 
  • ci impegniamo a diffondere la cultura del vino e la storia del territorio, unita al valore dell’innovazione d’impresa. 
  • ci impegniamo nella realizzazione e distribuzione di prodotti di qualità frutto di processi efficienti, con l’obiettivo di ottimizzare l’uso delle risorse e di minimizzare le esternalità negative.
  • ci impegniamo a produrre vini di qualità valorizzando il territorio con l’obiettivo di raggiungere una migliore sostenibilità di filiera.

OBIETTIVI:
Con il perseguimento dei seguenti obiettivi si intende consolidare l’orientamento alle esigenze dei propri Clienti Interni ed Esterni. 

Gli obiettivi specifici vengono definiti, riesaminati dalla direzione e diffusi a tutto il personale dipendente.

  1. Coinvolgere e motivare tutto il personale sulle tematiche di gestione della qualità, della salute e sicurezza sul lavoro e sugli aspetti ambientali per creare e sviluppare la sensibilità ai rischi/pericoli, aspetti/impatti ambientali e alle misure di prevenzione/protezione da adottare aumentando la consapevolezza dell’importanza di segnalare.
  2. Sviluppare a tutti i livelli l’approccio basato sul rischio per incentivare l’approccio preventivo.
  3. Soddisfare tutti gli obblighi di conformità sia cogente che volontaria.
  4. Individuare e monitorare gli indicatori quanti-qualitativi di performance attestanti il raggiungimento degli obiettivi utilizzando strumenti di formalizzazione come ELENCO 14 Processo/Reparto e indicatori aziendali.
  5. Individuare strumenti di valutazione, pianificazione ed attuazione di azioni di miglioramento per tutti i processi aziendali, mettendo a disposizione risorse umane e finanziarie.
  6. Migliorare l’ambiente di lavoro, per quanto riguarda il rispetto dei requisiti d’igiene e salubrità del prodotto, di salute e sicurezza del personale, nel rispetto dell’ambiente e secondo principi di sostenibilità. 
  7. Soddisfare le parti interessate attraverso la mappatura degli stakeholders, il loro coinvolgimento e l’individuazione delle loro esigenze ed aspettative e il rispetto degli impegni contrattuali espliciti ed impliciti.
  8. Incentivare le segnalazioni da parte del personale.
  9. Adottare piani di emergenza ambientali, di sicurezza e di qualità del prodotto, contenenti le misure e le procedure necessarie a prevenire situazioni incidentali o di emergenza e per contenerne gli effetti.
  10. Impegnarsi ad una gestione etica e sostenibile degli acquisti, garantendo la valorizzazione dei progetti più significativi legati alla propria supply chain. Valutando e monitorando i fornitori ed i prodotti acquistati anche sulla base di criteri di sostenibilità ambientale, sostenibilità sociale ed economia circolare. L’attenzione dell’azienda è rivolta con particolare attenzione alle seguenti categorie:
    –       materiali e packaging utilizzato in produzione

    –       forniture per ufficio
    –       apparecchiature elettroniche di produzione ed ufficio
    –       distributori di bibite e bevande.

  11. Fornire prodotti sicuri, conformi alla normativa vigente relativamente al settore vitivinicolo e dal punto di vista igienico sanitario attraverso la verifica della normativa, dei fornitori e dei processi ricorrendo anche all’applicazione del sistema di autocontrollo HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points – Analisi di Rischio e Punti Critici di Controllo).
  12. Istituire e mantenere un’adeguata cultura della sicurezza alimentare.
  13. Identificare, implementare e monitorare le opportunità di miglioramento dei requisiti degli standard per la sicurezza alimentare utilizzando a tale scopo anche i reclami e gli esiti dei test di ritiro/richiamo/rintracciabilità.
  14. Fornire condizioni di lavoro sicure e salubri eliminando i pericoli e riducendo i rischi per la salute e sicurezza sul luogo di lavoro.
  15. Monitorare gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.
  16. Consultare e coinvolgere i lavoratori e i loro rappresentanti, nel miglioramento del luogo di lavoro e delle relazioni tra le persone.
  17. Operare secondo la prospettiva del “Ciclo di Vita” dei propri prodotti/servizi prestando particolare attenzione alla gestione ambientale dell’intera filiera, dalla fornitura al consumatore 
  18. Ridurre l’impatto ambientale con particolare riferimento ai propri obiettivi di:
    –       riduzione dei consumi energetici,
    –       riduzione dei rifiuti prodotti,
    –       riduzione delle emissioni climalteranti dirette ed indirette,
    –       miglioramento continuo del sistema di gestione ambientale.
    Cielo e Terra SpA garantisce inoltre:
  19. Il diritto alla libertà di associazione e alla contrattazione collettiva: promuoviamo tali libertà con la volontà di costruire relazioni costruttive con le rappresentanze, allo scopo di migliorare le condizioni di lavoro coinvolgendo i lavoratori;

  20. Retribuzione Equa: ci impegniamo a garantire la retribuzione prevista dal CCNL e al rispetto dei diritti dei lavoratori, e a pagare il salario nelle forme previste dalla legge;

  21. Protezione dei giovani lavoratori e divieto di lavoro infantile: ci impegniamo a non assumere bambini – definizione come da legge n. 977 17/10/1967: “bambino”, da intendersi come il minore che non ha ancora compiuto i 15 anni di età (16 anni in base all’art. 1, comma 622 della L. 296/2006) o che è ancora soggetto all’obbligo scolastico – e a promuovere le forme di collaborazione con gli istituti universitari e le scuole, per garantite una integrazione tra scuola e lavoro. Promuoviamo il divieto di lavoro infantile anche nella nostra catena di fornitura;

  22. Assenza di lavoro forzato: non ricorriamo ad alcuna forma di servitù forzata, tratta di essere umani e lavoro involontario. Tutti i nostri lavoratori sono liberi di lasciare i luoghi di lavoro e non vengono trattenuti documenti in originale;

  23. Assenza di occupazione precaria: ci impegniamo ad assumere i lavoratori solo con le forme contrattualmente previste dal CCNL, con particolare attenzione alla stagionalità delle lavorazioni;

  24. Nessuna discriminazione: ci impegniamo ad offrire pari opportunità e non discriminare i lavoratori;

  25. Rispetto degli orari di lavoro previsti dal CCNL: la nostra organizzazione rispetta le disposizioni previste dai CCNL di riferimento in merito all’orario di lavoro;

  26. Etica commerciale: non tolleriamo e ci impegniamo a contrastare la corruzione, l’estorsione, l’appropriazione indebita o tangenti; 

  27. Diffusione dei principi etici: ci impegniamo a diffonderli all’interno della nostra organizzazione, ai lavoratori e alle parti interessate. Nella catena di fornitura ci impegniamo periodicamente alla loro promozione, nell’ambito della nostra sfera di influenza.

 

Rev: 19 del 03/04/2023