Accademia Olimpica e sei società B Corp del vicentino uniscono le forze per la sostenibilità ambientale

Cielo e Terra tra gli aderenti alla convenzione per lo studio e l’attuazione di politiche industriali virtuose. Una conferma di una filosofia improntata a un modello di business che integra obiettivi a favore della collettività e del territorio

In un clima di crescente consapevolezza ecologica, l’Accademia Olimpica di Vicenza ha sottoscritto una significativa convenzione con sei aziende del territorio vicentino certificate B Corp, annunciando l’iniziativa all’interno dell’Odeo del Teatro Olimpico, luogo simbolo di cultura e storia che oggi diventa teatro di un impegno verso il futuro sostenibile della regione.

Tra queste, Cielo e Terra, condividendo l’obiettivo comune di ridurre l’impatto ambientale. La presenza di figure di spicco come il presidente dell’Accademia Olimpica, Giovanni Luigi Fontana e il presidente della Classe di Scienze e tecnica, Giustino Mezzalira, oltre ai rappresentanti delle imprese, ha sottolineato l’importanza dell’accordo.

L’accordo mira a sviluppare una collaborazione stabile e no-profit per “studiare e, possibilmente, migliorare e ridurre l’impatto ambientale derivante dalle attività produttive” nel territorio vicentino. In particolare, l’attenzione sarà rivolta alle emissioni di CO2 e altri gas serra, all’impronta idrica, alla perdita di suolo e all’impatto sulla biodiversità.

Per raggiungere questi obiettivi, verrà istituito un tavolo di lavoro permanente che esplorerà le possibilità di compensazione delle emissioni attraverso progetti agricolo-forestali. La ricerca sarà portata avanti da un giovane ricercatore selezionato dall’Accademia Olimpica, sottolineando l’investimento nell’educazione e nella crescita professionale dei giovani talenti.

Il progetto avrà durata annuale e culminerà con la pubblicazione di un volume curato dall’Accademia Olimpica e l’organizzazione di workshop e seminari che vedranno una collaborazione stretta tra le accademie e le imprese B Corp. Tutto ciò si inserisce nel più ampio “Percorsi di Sostenibilità” dell’Accademia Olimpica, coordinato da Paolo Vidali, che già da oltre vent’anni si dedica alla promozione del sviluppo sostenibile.

Le aziende B Corp coinvolte sono esempi virtuosi di un modello di business che integra obiettivi di sostenibilità ambientale e sociale, confermando il loro impegno attraverso l’adozione di standard rigorosi come il B Impact Assessment.

L’alleanza tra l’Accademia Olimpica e queste società B Corp del vicentino rappresenta un esempio concreto di come le istituzioni culturali possano giocare un ruolo attivo nel promuovere la sostenibilità ambientale, influenzando positivamente le pratiche aziendali nella loro comunità e oltre.